Animali esotici in casa, cosa succede col condominio?

Animali esotici in casa

Animali esotici in casa, cosa succede col condominio?

Iguane, pogone, serpenti, tarantole, geki… sono solo alcuni degli animali non convenzionali che vengono acquistati.  Ma è possibile detenerli in condominio? Non rientrando nella categoria “animali domestici”, la risposta è sì, ma con riserve specifiche.

1. Norme igienico – sanitarie

Trattandosi di animali eteroctoni, potrebbero essere portatori di parassiti e batteri. È perciò opportuno che abbiano certificazione prevista dalla legge (certificazione CITES) e siano sottoposti regolarmente a controlli veterinari

2. Rispetto e cura dell’habitat dell’animale

L’animale può essere detenuto solo se viene ricreato l’habitat ideale al suo normale stile di vita

3. Danni a carico del proprietario

Se si è in possesso di animali potenzialmente pericolosi, è opportuno stipulare una polizza assicurativa per danno contro terzi.

Animali esotici in casa, cosa succede col condominio? Se vuoi maggiori informazioni su amministratore condominio Bergamo? Contattaci!